L’aiuto è possibile

La soluzione è scegliere con persone competenti il migliore approccio al problema, ed intraprendere un percorso che individui le vere ed effettive cause e le vada a risolvere alla radice. Anni di relazione con tossicodipendenti di tutte le età e posizioni sociali e il continuo studio, hanno portato chi collabora con il centro alla competenza necessaria per poter affrontare e risolvere queste problematiche.

Un operatore insieme con le famiglia e con i ragazzi si occupa di far comprendere le fasi del programma e di indirizzare il ragazzo verso una scelta che non sempre è facile, perchè alterata dalla paura di doversi allontanare da ciò che sembra lo faccia stare bene, quando poi prende visione delle varie fasi del programma, dell’ambiente, dei ragazzi e ragazze con cui svolgerà il programma e conosce il programma da vicino e come si svolge, tutto diventa più semplice.

 

E’ a questo scopo che siamo sempre disponibili nel dare informazioni, per telefono per e-mail e tramite un colloquio, o a recarci sul posto per illustrare le varie fasi del programma sia alla famiglia che ai ragazzi. La sofferenza non colpisce soltanto chi cade nella trappola delle droghe. Anche i genitori, gli amici e le persone care soffrono la loro pena quotidiana vedendo il loro congiunto o il loro amico consumarsi e precipitare nella dipendenza.La sofferenza maggiore non è causata dai dispiaceri o dai danni che il tossicodipendente procura loro, come potrebbe sembrare a prima vista. La sofferenza maggiore di chi è vicino ad un tossicodipendente è, quasi sempre, la sensazione di non poter fare nulla per impedirgli di farsi male e distruggersi con le droghe.

Quando una persona è depressa o sofferente e il trattamento a cui si sottopone non la fà stare meglio fisicamente,alla fine scoprirà da sola che le droghe rimuovono tali sintomi. In quasi tutti i casi di dolore, di malattie o disturbi psicosomatici, le persone hanno cercato un rimedio al loro disagio. Quando alla fine , scoprono che solo le droghe procurano sollievo, si arrendono e ne diventano dipendenti, spesso fino all’assuefazione.

Da lì il passo è breve, si innesca una continua spirale di menzogne e sistemi per sfuggire al controllo di chi è vicino e a nulla servono litigi o scontri o tentativi di persuasione. La persona nel tentativo di sfuggire al dolore e al disagio continuera a trovare nuovi sistemi e menzogne per procurarsi la propria dose.

La scelta di un programma completo che porti alla luce le reali cause di una dipendenza e che aiuti il soggetto nell’affrontare tutti i passi necessari, questo diventa il primo passo da intraprendere.