Il Programma

  • 1. AFFRONTARE L’ASTINENZA/ORIENTAMENTO

    In genere, le nuove persone ammesse al programma arrivano al centro sotto l’effetto di droghe o avendole utilizzate recentemente.
    L’astinenza è un processo che sopraggiunge quando una persona interrompe l’uso di droghe e/o alcol.
    All’interno dei centri Narconon questa fase viene assistita per 24 ore su 24 da operatori addestrati senza la somministrazione di farmaci sostitutivi. Il personale utilizza tecniche che aiutano a ridurre i sintomi e a diminuire al minimo i disagi di questa fase.
    Una volta che la persona non ha più i sintomi fisici di astinenza, inizia la prima fase del programma Narconon

  • 2. DISINTOSSICAZIONE PER UNA VITA NUOVA

    Fu L. Ron Hubbard che ebbe un interesse precoce sugli effetti delle sostanze tossiche ambientali, quali prodotti chimici industriali, pesticidi, additivi e conservanti per alimenti e radiazioni, fin dal 1947. Vide parallelismi tra gli effetti tossici di molte di queste sostanze e gli effetti dei farmaci utilizzati in medicina, in particolare psicofarmaci e farmaci d’abuso.
    Con quell’interesse in mente, nel 1978, L. Ron Hubbard sviluppò il Programma di Disintossicazione per una Vita Nuova, un intervento che comprende esercizio fisico, periodi in una sauna e supplementi alimentari con vitamine e minerali, come mezzo per sbloccare e accelerare l’eliminazione delle sostanze chimiche tossiche, tra cui farmaci e il loro metaboliti, nelle cellule del corpo. Sentiva che questo avrebbe aiutato a guadagnare stabilità mentale e miglioramento spirituale.
    In materia di sostanze d’abuso, è noto che farmaci e i loro metaboliti possono essere conservati per lunghi periodi di tempo in alcuni tessuti corporei solitamente nei tessuti ad alto contenuto di grassi, quali il cervello e il tessuto adiposo, dove essi possono rimanere per un lungo periodo di tempo.
    L’archiviazione fisica prolungata di sostanze comunemente abusate è stata documentata già nel 1957 con l’LSD, nel 1988 per la cocaina e nel 1977 per le anfetamine. Il PCP (fenciclidina), è stato dimostrato persistere in grassi e tessuti del cervello che si ritiene possa causare, per alcuni, effetti comportamentali di lunga durata.
    Il THC (tetraidrocannabinolo), il principio attivo della marijuana, è stato rilevato nel tessuto adiposo fino a quattro settimane dopo l’ultima somministrazione. Tecniche di misurazione sensibili hanno rilevato THC nel sangue e nelle urine fino a due mesi dopo l’uso, un fatto che suggerisce fortemente che qui la presenza di THC sia dovuta alla sua fuoriuscita dai tessuti grassi che lo tenevano imprigionato.
    La sauna, con le sue profonde radici culturali, è un elemento fondamentale del programma Narconon. La sauna è tradizionalmente considerata da molte società come fonte di energia, salute e purificazione. È popolare in paesi come la Finlandia, dove svolge un importante ruolo sociale.
    È comune anche in Russia e in Turchia. La sauna ha avuto un ruolo importante nelle funzioni cerimoniali e taumaturgiche di molti gruppi aborigeni del continente americano. Il metodo Hubbard utilizzato nel programma Narconon usa la sauna finlandese che sembra essere ben tollerata e sicura per la maggior parte della gente.
    I tossicodipendenti spesso mostrano deficit nutrizionali e questo programma può incontrare alcuni dei loro bisogni con il regime nutrizionale e gli integratori vitaminici e minerali.
    Il Programma di Disintossicazione per una Vita Nuova è utilizzato nell’ambito del programma Narconon da più di 30 anni, con benefici evidenti nei partecipanti.
    Tutti gli ospiti del centro vengono sottoposti preventivamente ad esami medici indicati dal medico di fiducia del centro.

  • 3. CORSO DEGLI OGGETTIVI

    I tossicodipendenti tendono a vivere nel passato, ad ignorare la realtà del presente e a non fare piani realistici per il futuro.

    Queste difficoltà vengono affrontate attraverso una serie di esercizi volti a migliorare la capacità dell’individuo di concentrarsi su degli obiettivi ed essere persistente così da raggiungerli.
    La prima parte consiste in un ampliamento degli esercizi di abilità di comunicazione trattati nel corso 1 del programma Narconon. Questo assicura che la persona comprenda pienamente come effettuare un ciclo completo di comunicazione e come migliorare la propria capacità di affrontare situazioni difficili.
    Attraverso esercizi di comunicazione, gli ospiti del centro imparano a usare la comunicazione interpersonale per aiutare e consigliare gli altri. Una volta compiuto questo, si assumono la responsabilità di un’ altra persona e la guidano attraverso questo stesso corso. Il principio di assumersi la responsabilità dell’altro è considerato come un elemento importante per il recupero.
    Gli esercizi oggettivi sono destinati a orientare l’individuo al suo ambiente attuale, cioè i suoi dintorni “oggettivi” in contrapposizione ai suoi pensieri “soggettivi”. Scopo di questa fase è quello di rimuovere l’attenzione della persona dal passato e aumentare la sua consapevolezza dell’ambiente del tempo presente, migliorando attenzione e concentrazione.

  • 4. CORSO DI ALTI E BASSI NELLA VITA

    Il Corso di Alti e Bassi nella Vita invita l’ospite del centro ad esaminare gli aspetti del comportamento degli individui nel loro ambiente sociale.

    Attraverso una serie di esercizi, la persona viene aiutata ad identificare gli elementi condivisi da individui che si impegnano in un comportamento sociale, piuttosto che antisociale. Attraverso questo processo, la persona diventa consapevole delle strategie, spesso ingannevoli e furbesche, di quelli che incoraggiano stili di vita antisociali.
    L’ospite del centro esamina il proprio comportamento passato e lo posiziona in caselle sociali o antisociali; impara a identificare i tratti che hanno sostenuto il comportamento sociale, come l’onestà o la sobrietà e, di contrasto, quelli che portano al consumo di droga o allo spaccio, eccetera.
    In seguito, la persona diventerà maggiormente in grado di contrastare quegli individui intorno a lei che mostrano comportamenti antisociali imparando come queste persone possono avere un impatto sul suo comportamento.
    La persona viene aiutata a considerare le conseguenze delle sue azioni e il suo comportamento nel proprio ambiente sociale.
    Ad esempio, essa viene invitato ad esaminare come l’individuo adotta lo stile di vita del tossicodipendente; come adotta anche gli atteggiamenti negativi verso le persone care, come la famiglia e gli amici che accettano valori convenzionali e le figure di autorità.
    Il tossicodipendente tende ad associarsi e identificarsi con persone antisociali che hanno adottato stili di vita distruttivi.

    La capacità di distinguere tra chi è e chi non è un vero amico è molto importante, soprattutto una volta che lo studente ritorna al suo ambiente familiare o di lavoro.
    La capacità d’ identificare correttamente individui o gruppi antisociali è considerata un fattore importante nel recupero stabile del tossicodipendente.
    Il titolo del corso, “Alti e Bassi nella Vita”, si riferisce al fatto che frequentare gente sociale fa bene, mentre, al contrario, gli antisociali trascinano le persone verso il basso, verso le droghe e la disonestà.
    Quindi questo corso è stato progettato per ridurre i “bassi” e facilitare il recupero in modo che si rimanga stabilmente in “alto”.

  • 5. CORSO D’INTEGRITÀ E DEI VALORI PERSONALI

    Il corso affronta il fatto che la mancanza di rispetto delle norme etiche tradizionali e le ripetute trasgressioni sono comuni tra i tossicodipendenti.

    Le persone dipendenti da alcol e droghe tendono a commettere ulteriori trasgressioni per sostenere o per nascondere il loro uso di droga. Questo comportamento diventa spesso radicato nella persona che può cercare di giustificare tali azioni con argomenti contorti e autodistruttivi.

    Gli esercizi nel corso dei valori personali aiutano la persona a formulare una serie di valori etici per se stessa, coprendo tutti gli aspetti della propria vita, in modo che questo modello etico possa poi essere seguito anche dopo la fine del programma.

  • 6. CORSO PER IL CAMBIAMENTO DELLE CONDIZIONI DI VITA

    Il corso fornisce un quadro concettuale, nonché esercitazioni pratiche per imparare le abilità che contribuiranno a migliorare le condizioni di vita di un individuo in funzione di tutti gli ambiti della propria vita.

    Qualsiasi attività o area nella vita è, in un dato momento, nella “condizione” di migliorare, di rimanere uguale o di
    peggiorare. Essere produttivi è una caratteristica positiva della condizione umana. Una persona è un essere produttivo che offre “prodotti” non solo come parte di un lavoro o di scambi commerciali, ma lungo una vasta gamma di situazioni personali e interpersonali.
    Un “prodotto” può essere diverso, come fornire un ambiente stabile e favorevole per i propri figli, aiutare un amico o un parente in difficoltà o fare un buon lavoro per far progredire la propria azienda. Tali prodotti variano notevolmente secondo il contesto in cui opera la persona: situazioni interpersonali, famiglia, scuola, impegni professionali, comunità, ecc.
    La quantità di qualsiasi cosa prodotta può essere controllata o monitorata nel tempo come una “statistica”, che è un
    numero o una quantità rispetto a una quantità precedente della stessa cosa. È quindi un indicatore della crescita o della caduta della quantità rispetto a un tempo precedente.

    Si tratta di un indicatore di confronto: “uno è” in contrasto con: “uno era”. Una situazione di diminuzione o di nessun aumento a un livello desiderato di produzione è considerato indesiderabile. L’individuo, in questa circostanza, ha il compito di decidere cosa fare per migliorare la sua condizione e il Corso per il Cambiamento delle Condizioni di Vita glielo insegna.

Il NARCONON E’ TUTTO QUESTO! UN PROGRAMMA NATURALE, A BREVE TERMINE E FORMATIVO.